<>

Cappella delle Reliquie ed area espositiva

Cappella delle Reliquie e Area Espositiva

La Cappella delle Reliquie è il luogo dove è conservato il legno della S. Croce, La Pinacoteca,
La Collezione Lapidaria e l’area archeologica.

Per saperne di più

L’Abate

Dopo l’elezione avvenuta in data 9 luglio 2015 e la conferma del Santo Padre Francesco, Dom Roberto Dotta è l’Abate di San Paolo fuori le Mura.

Sappia di dover aiutare più che comandare…
sempre faccia prevalere la misericordia sul giudizio per meritare lo stesso trattamento….
e cerchi di essere amato più che temuto

Dal cap. 64 della Regola del Santo Padre Benedetto

Abate di San Paolo fuori le Mura Dom Roberto Dotta

 


 

Da 1.300 anni, i monaci benedettini vivono presso la Basilica di San Paolo a Roma, dove si conservano le sue spoglie mortali e cosa ancora più importante, dove si cerca ispirazione dal suo insegnamento e dalla sua vita di santità.

Paolo ha insegnato al mondo come conoscere Gesù Cristo e riconoscerlo come punto centrale della vita: “per me infattiil vivere è Cristo” (Fil 1,21). San Benedetto, nel sesto secolo, scrisse la sua Regola per i monaci, cercando di esprimere la  propria esperienza come monaco. Formato dalla lectio divina delle sacre Scritture e dalla già esistente tradizione monastica, nel contesto della cultura romana, Benedetto ha lasciato al mondo un modo di vivere che ha contribuito notevolmente alla creazione della civiltà cristiana di tutti i secoli seguenti fino ai nostri giorni.

I monaci di San Paolo continuano oggi a cercare Dio che è sempre presente, nella contemplazione della sua Parola nella liturgia, nella lettura, e nella graduale trasfigurazione del cuore umano per mezzo della disciplina dei voti di stabilità, conversatio morum e obbedienza, e nel servizio quotidiano ai pellegrini presso la tomba di San Paolo.

Cristo è il nostro cuore, san Paolo e san Benedetto i nostri insegnanti. Nelle parole del primo sappiamo che assolutamente niente “potrà mai separarci dall’amore di Dio, che è in Cristo Gesù, nostro Signore” (Rm 8,39) e per questo che San Benedetto, può aggiungere, parlando dei monaci: “nulla assolutamente antepongano a Cristo” (RB 72,11).

Benvenuti di nuovo nel nostro sito, e alla scoperta di ciò che succede in questo antico luogo!